Vesak 2006 – Padova

75Lanterna_bNella settimana dal 23 al 28 Maggio si sono svolte a Padova le celebrazioni del Vesak 2006, dedicato al tema della libertà religiosa. L’evento ha offerto momenti di celebrazione rituale, di approfondimento dell'Insegnamento del Buddha, di pratica, di dibattito e confronto con il mondo politico italiano e di approfondimento culturale.

Il Vesak 2006 ha assunto un significato particolare dal punto di vista della visibilità del Buddhismo in Italia verso le istituzioni: innanzitutto la celebrazione ha avuto luogo poco dopo le elezioni politiche. Inoltre, la significativa presenza politica ha permesso all’UBI di proporre con forza le questioni dell'Intesa e della garanzia dei diritti di libertà religiosa (tema del Vesak di Padova), nella speranza che possano essere presi debitamente in considerazione dalla nuova legislatura. Ovviamente tale tematica è resa particolarmente attuale dal clima di confronto sulla convivenza ed integrazione culturale etnica e religiosa che l'Italia e il mondo sta vivendo. Forse anche per questi motivi, i buddhisti italiani hanno dato prova di una presenza significativa agli eventi celebrativi di Padova, testimoniando come con il passare degli anni il senso di identità dei buddhisti italiani e la voglia di ritrovarsi insieme, al di là di tradizioni e scuole, per celebrare la gioia di aver incontrato il Buddha-Dharma si stanno lentamente radicando.

Il Vesak 2006 è stato caratterizzato da diversi eventi distribuiti nella settimana dal 23 al 28 Maggio, brevemente descritti di seguito.


Martedì 23 MaggioInaugurazione Mostra d’arte fotografica sull’Impermanenza.

La mostra, messa gentilmente a disposizione dal Centro Studi Maitreya a dal suo curatore G. Vianello, è rimasta aperta durante tutta le settimana, nella centralissima loggia del Palazzo della Gran Guardia. La Mostra era composta da pannelli fotografici che riproducevano opere di vari autori sul tema dell’impermanenza.


Giovedì 25 MaggioDalla Libertà alla Liberazione, conferenza-dibattito

Prof. Giangiorgio Pasqualotto e Rev. Jiso Forzani

Il dibattito sul tema principale del Vesak 2006 è stato avviato da questa conferenza in cui i due relatori lo hanno affrontato dal punti di vista filosofico, psicologico e religioso.

Ascolta gli interventi
01 - Dalla Libertà alla Liberazione.mp3 (zip 8,35 MB)
02 - Dalla Libertà alla Liberazione.mp3 (zip 10,1 MB)
03 - Dalla Libertà alla Liberazione.mp3 (zip 10,1 MB)
04 - Dalla Libertà alla Liberazione.mp3 (zip 10,1 MB)
05 - Dalla Libertà alla Liberazione.mp3 (zip 10,1 MB)
06 - Dalla Libertà alla Liberazione.mp3 (zip 10,1 MB)


Sabato 27 Maggio La libertà religiosa

Il pomeriggio di sabato è stato dedicato all'approfondimento del tema della libertà religiosa, affrontato prima dal punto di vista del Buddha-Dharma e poi con un dibattito sulla situazione politica e legislativa in Italia.


Insegnamenti di Dharma

Dopo i saluti del Presidente dell’UBI, sono intervenuti i Venerabili Genshu Roshi dell’Ufficio Missionario Zen Soto Europa – Ghesce Tenzin Thempel, Maestro tibetano residente all’Istituto Lama Tzong Khapa di Pomaia – Dambadeniye Dhammarama Thero monaco della comunità dello Sri Lanka. Il Rev. Jiso Forzani ha poi concluso i lavori.


Dibattito con i politici

Sono intervenuti: il Ministro della solidarietà sociale, On. Ferrero, On. Bimbi, Avv. Carrai, in rappresentanza del sindaco di Padova, Prof. Colaianni, Prof. Naso.

Sabato 27 MaggioCamminata in pace

Nella serata di sabato si è snodata tra i punti più importanti del centro storico di Padova una meditazione camminata, per testimoniare l’approccio buddhista alla pace che non può prescindere dalla pacificazione della propria mente.


Domenica 28 MaggioCelebrazione religiosa

Domenica mattina, secondo la consolidata tradizione dell’UBI, si è svolta la celebrazione religiosa.

Scarica il libretto delle preghiere:

(libro preghiere1) oppure (libro preghiere2)

I festeggiamenti si sono conclusi domenica con il pranzo offerto ai monaci dalle comunità dello Sri Lanka e del Vietnam, a cui è seguito un buffet per tutti i partecipanti. Il pomeriggio è poi stato allietato da vari spettacoli.


VesakOffest

vesakIn concomitanza con il vesak 2006 di Padova, si è svolta la prima edizione del VesakOffest, curato da Sanpit Mediagency, momenti di confronto e dialogo tra discipline diverse, storie raccontate da docudramafilm di genti e territori dell’Oriente e dell’Occidente che si incontrano lungo l’arco del tempo.

Mercoledì 24 Maggio – Rassegna cinematografica: Tibet: il luogo dello spirito con la partecipazione di: Ven. Gheshe Tenkyong, maestro buddhista residente al Centro Tara Cittamani, Piero Verni, regista e Associazione Italia Tibet, Ven. Raffaello Longo, Presidente Unione Buddhista Italiana.
Venerdì 26 Maggio – Rassegna cinematografica: Prove tecniche di dialogo Oriente/Occidente
con la partecipazione di: Pierluigi Luisi professore ordinario di biochimica presso l’Università Roma TRE e Mind and Life project, Franco Bertossa, Presidente associazione A.S.I.A. – Mind and life Italia, Maria Angela Falà, Presidente della Fondazione Maitreya
Sabato 27 Maggio – Proiezione e dibattito: Sri Lanka: identità culturale e sviluppo sostenibile.
con la partecipazione di: S.E. Rodney Perera, Ambasciatore dello Sri Lanka, Francesco Bocciato, assessore all’Ambiente del Comune di Padova, Paolo Palomba, Sandpit.


Ringraziamenti

L’UBI ringrazia:

Il Comune di Padova e il Centro Congressi Papa Luciani, il cui appoggio entusiasta all’iniziativa è stato essenziale per la realizzazione del Vesak 2006 a Padova.
Il Centro Tara Cittamani per essersi assunto l’onere organizzativo.
Le comunità dello Sri Lanka e del Vietnam per la generosa offerta del pranzo ai monaci, la partecipazione alla celebrazione religiosa e l’organizzazione degli spettacoli.
La comunità Bodhidharma per la collaborazione all’organizzazione.
I numerosi volontari grazie alla cui dedizione ogni aspetto della manifestazione è andato a buon fine.
Gimmy G. e Margherita R. per i file mp3 e le fotografie presenti in questa pagina.


I commenti sono chiusi.

Questo sito web utilizza i cookie per migliorare la navigazione. Utilizzando il sito si intende accettata la Cookie Policy. More Info | Close