Vesak 2010 – Milano


Documentario sulle Cerimonie che si sono tenute a Milano il 29 e 30 maggio 2010 in onore della nascita, illuminazione e dipartita del Buddha Siddhartha Sakyamuni.


 Presentazione

Quest’anno, l’UBI ha stabilito di organizzare il Vesak a Milano, in collaborazione con il Tempio Lankaramaya.
Il Tema scelto è “Interdipendenza degli esseri e corresponsabilità delle culture”.
L'interdipendenza è - assieme alla non violenza - uno dei princìpi fondamentali dell'insegnamento di Buddha.
È un concetto universale, che spiega come ogni fenomeno, ogni evento o essere esiste solo in dipendenza da altro. Nulla esiste in modo assoluto, indipendente.
Questo significa che ognuno esiste e può vivere solo dipendendo dagli altri, grazie agli altri. Sulla base di questa comprensione, nascono la compassione, l'amore e il rispetto reciproco.
Nel celebrare il Vesak nazionale a Milano, l'UBI, sempre attenta al dialogo interreligioso e interculturale, cerca, come di consueto, di esplorare l'attualità dei valori fondamentali del buddhismo e di suggerire percorsi di integrazione.
Capire l'interdipendenza, in questo contesto, significa dunque diffondere la consapevolezza che il rispetto dell'altro è altrettanto importante del rispetto per sé stessi, ma non solo: vuol dire anche saper coltivare e preservare i propri valori come modo di crescita interiore per essere al servizio degli altri e della comunità in cui si vive.


Galleria fotografica


Programma

  • Giovedì 13 maggio - ore 18.30

Libreria Azalai – Via G.G.Mora, 15 Milano

Conferenza introduttiva aperta al pubblico

Ven. Olaboduwe Dhammika
Ven. Tenzin Khenrab Rinpoche
Ven. Fausto Taiten Guareschi

  • Sabato 22 maggio

Installazione della riproduzione di uno Stupa in P.za Santo Stefano

Lo stupa è un tipico monumento buddhista, la cui presenza caratterizza i luoghi dove il buddhismo si è diffuso nel corso dei secoli. Concepito inizialmente come monumento funerario (letteralmente significa “mucchio” o “cumulo”), nel quale conservare le reliquie di Buddha dopo la sua dipartita, ha assunto nel corso del tempo un significato sempre più ricco, fino ad arrivare a simboleggiare sia il Sentiero buddhista nei suoi vari aspetti, sia i vari elementi che compongono l’universo, sia l’essenza stessa dell’Essere illuminato. Inoltre, si ritiene che la presenza e la forma stessa dello Stupa sia fonte di energia positiva, influenzando la mente, calmandola e pacificandola. Tradizionalmente, per ricevere questi benefici, i devoti buddhisti compiono la circumambulazione dello stupa, meditando o recitando mantra. Lo stupa verrà eretto nel centro della Città, dove resterà per una settimana, con l’augurio che tutta la cittadinanza, che simbolicamente “circumambula il centro”, possa beneficiare della sua presenza.

Lo stupa sarà inaugurato il 22 maggio alle 10.00 e resterà installato fino al 28 maggio.

  • Domenica 23 maggio dalle 15.00 alle 18.00

Ensoji Il Cerchio il Monastero Zen: VESAK 2010
Via dei Crollalanza 9 - 20143 Milano www.monasterozen.it

Una Tazza di Zen” pomeriggio di pratica Zen aperto a tutti, condotto dai monaci di Ensoji.
Tema: Buddha e lo Zen
ore 15:00 istruzioni su come sedersi in zazen
ore 15:30 incontro sul tema, meditazione.
Al termine sarà offerta una tazza di te con la possibilità di un momento di incontro conviviale fra tutti i partecipanti.

  • Lunedi 24 maggio e Venerdi 28 maggio dalle ore 20 alle ore 21.30

Ensoji Il Cerchio il Monastero Zen
Via dei Crollalanza 9 - 20143 Milano - www.monasterozen.it

Zazen e recitazione dei Sutra.

Arrivo dalle ore 19.30

Per informazioni rivolgersi direttamente alla segreteria di Ensoji Il Cerchio
02 8323652 – 0258112232 - 3337737195
cerchio@monasterozen.it

  • Lunedì 24, martedì 25 e venerdì 28 maggio, dalle 15.00 alle 18.00

Centro aperto – presso Shobogendo Centro Zen
Via Albertinelli, 5 Milano tel. 333 9774184 - www.zenmilano.it

Per informazioni, rivolgersi direttamente alla segreteria del Centro

  • Mercoledì 26 maggio – dalle ore 15.00

Centro aperto – presso Kunpen Lama Gangchen
Via Marco Polo 13 Milano Tel 02 29010263 - www.kunpen.it

Per informazioni, rivolgersi direttamente alla segreteria del Centro

  • Mercoledì 26 maggio – ore 20.15

Presso Ghe Pel Ling – Istituto Studi di Buddhismo Tibetano
Via Euclide 17 Milano Tel 02 2576015 - www.gpling.org

Introduzione al Buddhismo - Ven. Lama Tenzin Khenrab Rinpoche
Qual è la visione filosofica, quali i principi etici e i metodi di trasformazione interiore spiegati da Buddha, esposti secondo la scuola Ghelugpa del Buddhismo di tradizione tibetana.

Per informazioni su questo evento, rivolgersi direttamente alla segreteria dell’Istituto Ghe Pel Ling

DONO ALLA CITTA' DI MILANO DI UNA STATUA DI BUDDHA

  • Giovedì 27 maggio - alle ore 12 in P.za della Scala

vi sarà la cerimonia di donazione di una statua di Buddha al Presidente del Consiglio Comunale, Manfredi Palmeri e, per suo tramite, alla Città di Milano.

  • Giovedì 27 maggio - dalle ore 20 alle ore 22

Presso Centro Studi Tibetani Mandala
Via Martinetti 7 – Milano Tel. 340 0852285 - www.centromandala.org

InsieMI” - Dialogo e condivisione in uno spirito di pace
Incontro interreligioso e multietnico. In uno spirito di vicinanza, comunità appartenenti a diverse tradizioni religiose e vari gruppi etnici milanesi si incontrano per offrirsi reciprocamente parole che accompagnino e benedicano il cibo da condividere, nella certezza che mangiare insieme sia già un esprimere una cultura di pace all’insegna di una comune spiritualità.

Per informazioni su questo evento, rivolgersi direttamente alla segreteria del Centro Mandala

  • Sabato 29 maggio

Sala dei Congressi della Provincia – Via Corridoni 16 Milano

Ore 9.30
Messaggio di benvenuto del Presidente dell'UBI, messaggio di saluto del Presidente della Provincia di Milano ed eventuali interventi di rappresentanti delle altre Istituzioni.

A seguire

Convegno: Percorsi di integrazione e conoscenza fra le culture.
Saranno invitate persone appartenenti a culture diverse da quella buddhista, che per la loro esperienza di vita, impegno sociale o professionale, siano testimoni dell’integrazione e del rapporto fra esseri e culture.

Relatori:
Don Virginio Colmegna – presidente della Fondazione Casa della Carità
Giulia Niccolai (monaca Sonam Cioekie) – poetessa
Ulrich Reinhard Eckert – pastore della Chiesa evangelica luterana
Sumaya Abdel Qader – scrittrice
Giorgio Pressburger – scrittore, autore e regista

Moderatore: Ferruccio Capelli – direttore della Casa della Cultura di Milano

Ore 13.00 – 15.30

Intervallo

Ore 15.30 – 17.30
Interdipendenza e integrazione
Discorsi di Dharma delle Tradizioni buddhiste presenti nell'UBI

Maestro Ven. Olaboduwe Dhammika, direttore spirituale del Centro Lankaramaya.
Maestro Ven. Tenzin Khenrab Rinpoche, direttore spirituale del Ghe Pel Ling Istituto Studi di Buddhismo Tibetano.
Al termine
Sessione di meditazione guidata dal Ven. Lama Paljin Tulku Rinpoce.

La sessione si terrà presso la Sala del Silenzio, allestita di fianco alla Sala principale

Ore 19.00
Meditazione camminata

Da P.za San Babila alla Sala dei Congressi di Via Corridoni

a seguire:
esposizione delle Reliquie di Buddha
Processione con le reliquie di Buddha – il percorso sarà reso noto tra breve
La processione riproduce l’Esala Perahera, una grande festa buddhista che ha luogo a Kandy, antica capitale dello Sri Lanka originata dalla fusione di due processioni precedenti Esala e Dalada. Quest’ultima, in particolare, si reputa abbia avuto inizio quando la Reliquia del Sacro Dente del Buddha venne portato nello Sri Lanka dall’India nel IV secolo d. C.
Secondo la leggenda, alla morte di Buddha il suo corpo fu cremato su una pira di legno di sandalo a Kusinara in India, ma il suo dente canino sinistro fu recuperato dall'Arhat Khema che lo affidò al re Brahmadatta. La reliquia divenne di proprietà del re e venne conservata nella città di Dantapuri (l'attuale Puri nello stato indiano di Orissa).
Nel IV secolo il re Guhasiva, temendo che potesse finire nelle mani dei nemici, affidò la reliquia alla figlia che la trasportò segretamente in Sri Lanka nascondendola nella propria acconciatura.
L’attuale processione risale al regno del re di Kandy Kirthi Sri Rajasinghe (1747 – 1781), che decretò che le reliquie, fossero mostrate in pubblico come oggetto di devozione. Nel 1815, con l'inizio della colonizzazione inglese la custodia delle reliquie fu affidata ai monaci buddhisti (Maha sangha) e la gestione amministrativa venne affidata ad un custode laico, chiamato Diyawadana Nilame.
Le reliquie, che verranno portate in processione durante il Vesak sono anch'esse molto preziose, provengono da Sri Lanka e appartengono al Tempio Buddhista Lankaramaya, di Milano e saranno esposte al pubblico per la prima volta in questo occasione.

  • Domenica 30 maggio

Sala dei Congressi della Provincia – Via Corridoni 16 Milano
Dal mattino

Esposizione delle Reliquie di Buddha

9.30 – 11.30
Celebrazione del Vesak con le cerimonie religiose delle varie tradizioni buddhiste.

I Maestri e discepoli delle differenti tradizioni buddhiste presenti nell'U.B.I. celebrano secondo i propri riti la cerimonia del Vesak, ricordando la nascita, illuminazione e parinirvana di Buddha Sakyamuni.

Ore 11.30
Offerta del pranzo ai monaci.

L’offerta del pranzo ai monaci fa parte della tradizione rituale, che ricorda la disciplina monastica insegnata da Buddha, in cui i monaci si cibano solo una volta al giorno, entro mezzogiorno, con ciò che viene offerto loro durante la questua mattutina.

Ore 13.00
Upahara puja

Per tutte le due giornate, presso la Sala dei Congressi:

Tibet: cultura e spiritualità nel Paese delle Nevi
Mostra fotografica
Il sacro nel Buddhismo
Mostra di oggetti sacri


 Relatori

I Maestri

ll Ven. Bhante Olaboduwe Dhammika Thero è Priore del Tempio Lankaramaya di Milano, di tradizione Theravada dello Sri Lanka.

Il Ven. Tenzin Khenrab Rinpoche è Maestro residente dell'Istituto Studi di Buddhismo Tibetano di Milano, appartenente alla scuola Ghelugpa della tradizione Mahayana-Vajrayana.

Il Ven. Fausto Taiten Guareschi è Abate del Monastero Fudenji, di Salsomaggiore, di Tradizione Zen Sōtō.

Relatori – note biografiche

Don Virginio Colmegna
è presidente della Casa della Carità di Milano, fondata nel 2004 dal Card. Martini come luogo di “ospitalità eccellente”, un rifugio per italiani e stranieri in difficoltà che abbiano bisogno di un sostegno temporaneo, luogo di ospitalità, cura, formazione e studio che coinvolge decine di professionisti e volontari. Sacerdote cattolico dal 1969, dal 1981 ha promosso cooperative e comunità di accoglienza, principalmente nel campo della sofferenza psichica e dei minori. È stato parroco della Chiesa della Resurrezione di Sesto S. Giovanni e dal 1993 al 2003 direttore della Caritas Ambrosiana.
Giulia Niccolai (monaca Sonam Cioekie)
Giulia Niccolai è una fotografa e poetessa. Di madre americana e padre italiano, frequenta giovanissima il gruppo del bar Giamaica e si lega al Gruppo 63. Ha vissuto a lungo tra l'India e l'Italia. Ha pubblicato romanzi e poesie e tradotto diversi autori. Ha fondato con Adriano Spatola la rivista Tam Tam e l’omonima collana di poesia sperimentale; dal 1990 è monaca buddhista.
Giorgio Pressburger
Regista, scrittore e drammaturgo, nato a Budapest nel 1937 e venuto in Italia nel 1956 a seguito dell’invasione sovietica dell'Ungheria, è oggi una delle figure più rappresentative del panorama culturale italiano e internazionale. Attivo, ai massimi livelli, in molteplici campi, ha svolto anche attività istituzionale come Assessore del Comune di Spoleto e Direttore dell'Istituto Italiano di Cultura a Budapest. Ha ricevuto numerosi premi per la sua produzione radiofonica, teatrale, cinematografica e letteraria.
Sumaya Abdel Qader
Sumaya Abdel Qader nasce a Perugia nel 1978, figlia di immigrati giordano-palestinesi. E' laureata in biologia e sta conseguendo una seconda laurea in lingue e culture straniere. Collabora con Università e scuole italiane tenendo conferenze, lezioni e corsi su: Islam, mondo arabo-islamico, musulmani europei, immigrazione, nuovi italiani, multicultura. È una dei fondatori dell'associazione Giovani Musulmani d'Italia, di cui ha ricoperto la carica di Segretario Generale e Vice Presidente. Ha scritto per il settimanale Vita e il suo inserto mensile Yalla Italia, per il Sole 24 Ore on Line, per www.Islam-online.net, Minareti.it, FareFuturo Web Magazine. Ha pubblicato per Sonzogno Editore nel settembre 2008: "Porto il velo, adoro i Queen - nuove italiane crescono”. Attualmente è nell'Executive Committee del Forum of European Muslim Women.
Ulrich Reinhard Eckert
ha studiato teologia evangelica a Erlangen (Baviera), a Tübingen (Baden-Württemberg) e presso Facoltà Valdese di Teologia di Roma, è stato consacrato pastore della Chiesa Evangelica Luterana in Baviera nel gennaio del 1993. Dall’agosto 2004 presta il suo servizio come pastore luterano presso la Chiesa Cristiana Protestante in Milano. Tra il 2006 e il 2008 ha svolto la funzione di segretario del Consiglio delle Chiese Cristiana di Milano; dal febbraio 2010 sta ricoprendo, come supplente, la funzione di vicepresidente dello stesso Consiglio (fino al giugno 2010).
Da alcuni anni è membro luterano della Commissione Globalizzazione e Ambiente della Federazione delle Chiese Evangeliche in Italia.


Informazioni pratiche

Come raggiungere i luoghi del Vesak

La Sala dei Congressi della Provincia, in Via Corridoni 16 è nel centro della Città, in zona Tribunale, ottimamente servita dai mezzi pubblici. Sconsigliamo l'uso dell'auto privata, sia per rispetto per l'ambiente sia per le difficoltà di parcheggio. Allo stesso modo, invitiamo coloro che vengono da fuori Milano a preferire i trasporti pubblici.
I luoghi dove si terranno gli altri eventi in programma sono anch'essi ottimamente serviti da mezzi pubblici.
Questo è il sito dell'Azienda trasporti pubblici di Milano: www.atm-mi.it, che fornisce indicazioni su orari, linee e costi.


Impatto Zero®

NELL'ANNO INTERNAZIONALE DELLA BIODIVERSITA'
IL VESAK 2010 SCEGLIE DI ESSERE A IMPATTO ZERO®

Grazie alla collaborazione con LifeGate, il Vesak 2010 sarà un evento a Impatto Zero®: verranno creati e tutelati oltre 12.000mq di nuove foreste in Madagascar per compensare le emissioni di CO2 generate dall'intera manifestazione.
Impatto Zero® di LifeGate, advisor e network per lo sviluppo sostenibile, è il primo progetto italiano che concretizza gli intenti del Protocollo di Kyoto: riduce le emissioni di anidride carbonica e le compensa attraverso la creazione e tutela di nuove foreste, in Italia e nel mondo.

www.impattozero.it


I commenti sono chiusi.

Questo sito web utilizza i cookie per migliorare la navigazione. Utilizzando il sito si intende accettata la Cookie Policy. More Info | Close